La Scuola del Latte
Arriva sulle nostre tavole ogni mattina, ma da dove viene il latte? Quali sono le sue caratteristiche? Quanti tipi di latte ci sono in commercio qual è la loro differenza? Come può arrivare direttamente dall’azienda agricola alle nostre case? La risposta a questa e altre domande viene fornita dall’Azienda Agricola Baronchelli di Borgo San Giovanni, durante un incontro formativo rivolto a scuole di diversi ordini, gruppi organizzati, famiglie...
La giornata si trascorre in cascina dove sono spiegate tutte le attività che quotidianamente vengono svolte all’interno di una moderna struttura ad indirizzo zootecnico con confezionamento del latte subito dopo la mungitura. In funzione dell’età, gli ospiti sono coinvolti in una lezione ludico-didattica attraverso la quale si impara a conoscere il ciclo biologico della vacca e si ripercorre “la strada del latte dalla stalla…..alla tavola!” Con la visita si apprende come e cosa mangiano le bovine e i vitelli, come viene effettuata la mungitura, come il latte viene imbottigliato oppure trasformato in formaggio. Un’occasione per vedere le vacche al pascolo e nelle stalle, per accarezzare e farsi leccare le mani dai vitellini appena nati, per osservare i prati tagliati o i campi coltivati nelle diverse stagioni. L’assaggio del latte per i più piccoli e il panel test per i più grandi, sono l’occasione per spiegare la composizione del latte, le sue caratteristiche, le differenze esistenti fra i vari tipi presenti in commercio e il suo ruolo nell’alimentazione. Si vedrà inoltre girare la ruota del mulino, forza motrice di un tempo. A contatto con gli elementi naturali sarà immediato comprendere l’importanza di proteggere e rispettare l’ambiente, concetto che in cascina si è tradotto anche con l’installazione di pannelli solari fotovoltaici sul tetto della stalla per garantire la produzione dell’energia necessaria allo svolgimento delle attività della fattoria.

In funzione dell’età dei propri ospiti l’azienda agricola propone 2 percorsi formativi strutturati in modo differente.


OBIETTIVI DEI 2 PROGETTI:
percorrere insieme la “strada del latte dalla stalla…alla tavola”.

Riavvicinare i più giovani all’agricoltura, accompagnarli in esperienze sensoriali significative, coinvolgerli in attività pratiche attraverso cui sperimentare ed esercitare il proprio saper fare, sviluppare il senso critico. Conoscere la filiera produttiva del latte, partecipare a un panel test per comprendere le differenze fra le varie tipologie di latte presenti sul mercato: pastorizzato, microfiltrato, UHT. Conoscere la composizione chimica e le caratteristiche nutrizionali del latte, il suo ruolo nell’alimentazione quotidiana. Imparare a scegliere quale latte acquistare e bere in funzione del proprio gusto e delle proprie esigenze.

BAMBINI:
Fare per imparare e ricordare: per questo motivo durante la giornata i momenti di visita si alternano a momenti di attività pratica: la preparazione della razione alimentare per le bovine, la trasformazione del latte in formaggio e l’assaggio di latte porteranno a scoprire la fattoria con “tutti i sensi”, non solo la vista (profumi e puzze, silenzi e muggiti, morbido e ruvido, più buono e meno buono)..I bambini lavorano singolarmente e portano a casa il frutto del loro lavoro. L’attività per i bambini (si consiglia la giornata intera) può essere così schematizzata:
- preparazione dell’unifeed (= razione alimentare delle bovine) con supporto di scheda cartacea
- cruciverba e scheda riepilogativa per una simpatica verifica di apprendimento
- cagliata, eseguita singolarmente
- assaggio del latte
- in cascina vedo, assaggio, ascolto, annuso e tocco


RAGAZZI:
La visita ai diversi ambienti della cascina è intervallata da una lezione specifica sul latte. Con l'ausilio di un video si ripercorrerà il ciclo vitale della vacca da latte, dalla nascita del vitello fino al parto, alla produzione di latte. Verrà quindi illustrata la composizione del latte, le proprietà nutrizionali, l’importanza nell’alimentazione propondendone infine un assaggio. L’attività agricola è l’origine del cibo che consumiamo, una buona alimentazione si basa anche sul consumo di prodotti sani e sicuri, di cui è meglio conoscere la provenienza: la filiera alimentare.
Ai ragazzi è mostrata una “reazione chimica alimentare”: caglio e proteine del latte reagiscono fra loro dando origine alla cagliata, base per la produzione dei diversi tipi di formaggio. L’agricoltura, settore primario, fornisce gli ingredienti per le attività del settore secondario, ovvero di  trasformazione. L’attività per i ragazzi può essere così schematizzata:
- Spiegazione ciclo vitale della vacca da latte
- Composizione del latte: acqua, proteine, grassi, carboidrati, vitamine e sali minerali
- Panel test sul latte
- Ruolo del latte nell’alimentazione
- Cagliata individuale


ADULTI:
La visita in cascina, la scoperta o il ricordo di rumori, odori e sapori è il modo migliore per avvicinarsi alle ricchezze del territorio agricolo. Durante la visita in cascina gli ospiti sono guidati in un panel test dei vari tipi di latte vaccino reperibili sul mercato e classificati in base al trattamento termico subito (pastorizzato, microfiltrato, UHT).
Ogni territorio ha la propria tradizione alimentare e la facilità a viaggiare, la crescente presenza di stranieri nel nostro Paese ha contribuito alla loro diffusione. Sperimentare nuove cucine, nuovi abbinamenti gastronomici sono esperienze importanti, che educano al gusto, ma che non devono soppiantare i prodotti della nostra tradizione. Quali prodotti alimentari offre il territorio lodigiano? Come posso riconoscerli? Dove posso trovarli? Ecco l’occasione per esporre il concetto di filiera alimentare, rintracciabilità, spesa a km zero. L’attività per gli adulti può essere così schematizzata:
- Visita all’azienda agricola: stalle e pascolo, locali di mungitura, pastorizzazione, imbottigliamento del latte
- Panel test sul latte
- Degustazione di alcuni prodotti del territorio Lodigiano
- Tracciabilità e filiera dei prodotti


Spesa a km zero: perchè e dove.


SCARICA SUBITO LA SCHEDA PDF DI ADESIONE



Energia
Un fenomeno dai mille volti
Partendo dalla spiegazione del termine “energia”, e con l’ausilio di semplici esperimenti, si apprenderà da dove viene e come produrla. Si scopriranno le diverse fonti disponibili: rinnovabili e non rinnovabili ed evidenziando le caratteristiche e le differenze di ognuna, si conosceranno vantaggi e svantaggi.

Ai partecipanti verranno spiegate le fonti rinnovabili più diffuse e che si sono sviluppate sul mercato:
• Pannelli solari per la produzione di energia
• Pannelli solari per la produzione di acqua calda
• Pale eoliche
• Turbine idrauliche
• Biogas (fermentazione)
• Legna, cippato e pellets (combustione e gasificazione)


Analizzando i consumi dei diversi elettrodomestici, si spiegherà come, anche il comportamento di ognuno di noi, possa aiutare a sprecare meno energia. Nella nostra azienda, a contatto con gli elementi naturali, i visitatori comprenderanno meglio l’importanza di proteggere e rispettare l’ambiente e potranno vedere come, in questa cascina, la salvaguardia e il rispetto della natura si sono tradotti nell’istallazione di pannelli solari fotovoltaici sul tetto della stalla, garantendo così la produzione dell’energia necessaria allo svolgimento delle attività della cascina. Potranno altresì assistere alla messa in funzione della ruota del mulino ad acqua, importante forza motrice di un tempo.

Questo progetto è volutamente generale per poter essere adattato a diversi gradi di scuola: primaria e secondaria di primo grado.


SCARICA SUBITO LA SCHEDA PDF DI ADESIONE

DURATA E COSTI FATTORIA DIDATTICA
Il progetto si svolge in mattinata (almeno 4 ore). Ad ogni alunno, a fine progetto, viene consegnato il materiale prodotto ed una bottiglia di latte. Vi è la possibilità di consumare il pranzo al sacco. Il costo è di 6 euro/persona per un minimo di 25 partecipanti.



UBICAZIONE DELL’AZIENDA AGRICOLA
L’azienda agricola Baronchelli è immersa nelle campagne lodigiane, ubicata a Borgo San Giovanni, frazione Ca’ dell’Acqua (LO). L’azienda si trova a 5 km dall’uscita Lodi dell’autostrada A1 MI-BO.

Per informazioni e prenotazioni scrivere a didattica@aziendaagricolabaronchelli.com.


SCARICA SUBITO LA SCHEDA PDF DI ADESIONE
Uscita Didattica
alla cascina Baronchelli



La Scuola del Latte
Arriva sulle nostre tavole ogni mattina, ma da dove viene il latte? Quali sono le sue caratteristiche? Quanti tipi di latte ci sono in commercio qual è la loro differenza? Come può arrivare direttamente dall’azienda agricola alle nostre case? La risposta a questa e altre domande viene fornita dall’Azienda Agricola Baronchelli di Borgo San Giovanni, durante un incontro formativo rivolto a scuole di diversi ordini, gruppi organizzati, famiglie...
La giornata si trascorre in cascina dove sono spiegate tutte le attività che quotidianamente vengono svolte all’interno di una moderna struttura ad indirizzo zootecnico con confezionamento del latte subito dopo la mungitura. In funzione dell’età, gli ospiti sono coinvolti in una lezione ludico-didattica attraverso la quale si impara a conoscere il ciclo biologico della vacca e si ripercorre “la strada del latte dalla stalla…..alla tavola!” Con la visita si apprende come e cosa mangiano le bovine e i vitelli, come viene effettuata la mungitura, come il latte viene imbottigliato oppure trasformato in formaggio. Un’occasione per vedere le vacche al pascolo e nelle stalle, per accarezzare e farsi leccare le mani dai vitellini appena nati, per osservare i prati tagliati o i campi coltivati nelle diverse stagioni. L’assaggio del latte per i più piccoli e il panel test per i più grandi, sono l’occasione per spiegare la composizione del latte, le sue caratteristiche, le differenze esistenti fra i vari tipi presenti in commercio e il suo ruolo nell’alimentazione. Si vedrà inoltre girare la ruota del mulino, forza motrice di un tempo. A contatto con gli elementi naturali sarà immediato comprendere l’importanza di proteggere e rispettare l’ambiente, concetto che in cascina si è tradotto anche con l’installazione di pannelli solari fotovoltaici sul tetto della stalla per garantire la produzione dell’energia necessaria allo svolgimento delle attività della fattoria.

In funzione dell’età dei propri ospiti l’azienda agricola propone 2 percorsi formativi strutturati in modo differente.


OBIETTIVI DEI 2 PROGETTI:
percorrere insieme la “strada del latte dalla stalla…alla tavola”.

Riavvicinare i più giovani all’agricoltura, accompagnarli in esperienze sensoriali significative, coinvolgerli in attività pratiche attraverso cui sperimentare ed esercitare il proprio saper fare, sviluppare il senso critico. Conoscere la filiera produttiva del latte, partecipare a un panel test per comprendere le differenze fra le varie tipologie di latte presenti sul mercato: pastorizzato, microfiltrato, UHT. Conoscere la composizione chimica e le caratteristiche nutrizionali del latte, il suo ruolo nell’alimentazione quotidiana. Imparare a scegliere quale latte acquistare e bere in funzione del proprio gusto e delle proprie esigenze.

BAMBINI:
Fare per imparare e ricordare: per questo motivo durante la giornata i momenti di visita si alternano a momenti di attività pratica: la preparazione della razione alimentare per le bovine, la trasformazione del latte in formaggio e l’assaggio di latte porteranno a scoprire la fattoria con “tutti i sensi”, non solo la vista (profumi e puzze, silenzi e muggiti, morbido e ruvido, più buono e meno buono)..I bambini lavorano singolarmente e portano a casa il frutto del loro lavoro. L’attività per i bambini (si consiglia la giornata intera) può essere così schematizzata:
- preparazione dell’unifeed (= razione alimentare delle bovine) con supporto di scheda cartacea
- cruciverba e scheda riepilogativa per una simpatica verifica di apprendimento
- cagliata, eseguita singolarmente
- assaggio del latte
- in cascina vedo, assaggio, ascolto, annuso e tocco


RAGAZZI:
La visita ai diversi ambienti della cascina è intervallata da una lezione specifica sul latte. Con l'ausilio di un video si ripercorrerà il ciclo vitale della vacca da latte, dalla nascita del vitello fino al parto, alla produzione di latte. Verrà quindi illustrata la composizione del latte, le proprietà nutrizionali, l’importanza nell’alimentazione propondendone infine un assaggio. L’attività agricola è l’origine del cibo che consumiamo, una buona alimentazione si basa anche sul consumo di prodotti sani e sicuri, di cui è meglio conoscere la provenienza: la filiera alimentare.
Ai ragazzi è mostrata una “reazione chimica alimentare”: caglio e proteine del latte reagiscono fra loro dando origine alla cagliata, base per la produzione dei diversi tipi di formaggio. L’agricoltura, settore primario, fornisce gli ingredienti per le attività del settore secondario, ovvero di  trasformazione. L’attività per i ragazzi può essere così schematizzata:
- Spiegazione ciclo vitale della vacca da latte
- Composizione del latte: acqua, proteine, grassi, carboidrati, vitamine e sali minerali
- Panel test sul latte
- Ruolo del latte nell’alimentazione
- Cagliata individuale


ADULTI:
La visita in cascina, la scoperta o il ricordo di rumori, odori e sapori è il modo migliore per avvicinarsi alle ricchezze del territorio agricolo. Durante la visita in cascina gli ospiti sono guidati in un panel test dei vari tipi di latte vaccino reperibili sul mercato e classificati in base al trattamento termico subito (pastorizzato, microfiltrato, UHT).
Ogni territorio ha la propria tradizione alimentare e la facilità a viaggiare, la crescente presenza di stranieri nel nostro Paese ha contribuito alla loro diffusione. Sperimentare nuove cucine, nuovi abbinamenti gastronomici sono esperienze importanti, che educano al gusto, ma che non devono soppiantare i prodotti della nostra tradizione. Quali prodotti alimentari offre il territorio lodigiano? Come posso riconoscerli? Dove posso trovarli? Ecco l’occasione per esporre il concetto di filiera alimentare, rintracciabilità, spesa a km zero. L’attività per gli adulti può essere così schematizzata:
- Visita all’azienda agricola: stalle e pascolo, locali di mungitura, pastorizzazione, imbottigliamento del latte
- Panel test sul latte
- Degustazione di alcuni prodotti del territorio Lodigiano
- Tracciabilità e filiera dei prodotti


Spesa a km zero: perchè e dove.


SCARICA SUBITO LA SCHEDA PDF DI ADESIONE



Energia
Un fenomeno dai mille volti
Partendo dalla spiegazione del termine “energia”, e con l’ausilio di semplici esperimenti, si apprenderà da dove viene e come produrla. Si scopriranno le diverse fonti disponibili: rinnovabili e non rinnovabili ed evidenziando le caratteristiche e le differenze di ognuna, si conosceranno vantaggi e svantaggi.

Ai partecipanti verranno spiegate le fonti rinnovabili più diffuse e che si sono sviluppate sul mercato:
• Pannelli solari per la produzione di energia
• Pannelli solari per la produzione di acqua calda
• Pale eoliche
• Turbine idrauliche
• Biogas (fermentazione)
• Legna, cippato e pellets (combustione e gasificazione)


Analizzando i consumi dei diversi elettrodomestici, si spiegherà come, anche il comportamento di ognuno di noi, possa aiutare a sprecare meno energia. Nella nostra azienda, a contatto con gli elementi naturali, i visitatori comprenderanno meglio l’importanza di proteggere e rispettare l’ambiente e potranno vedere come, in questa cascina, la salvaguardia e il rispetto della natura si sono tradotti nell’istallazione di pannelli solari fotovoltaici sul tetto della stalla, garantendo così la produzione dell’energia necessaria allo svolgimento delle attività della cascina. Potranno altresì assistere alla messa in funzione della ruota del mulino ad acqua, importante forza motrice di un tempo.

Questo progetto è volutamente generale per poter essere adattato a diversi gradi di scuola: primaria e secondaria di primo grado.


SCARICA SUBITO LA SCHEDA PDF DI ADESIONE

DURATA E COSTI FATTORIA DIDATTICA
Il progetto si svolge in mattinata (almeno 4 ore). Ad ogni alunno, a fine progetto, viene consegnato il materiale prodotto ed una bottiglia di latte. Vi è la possibilita’ di consumare il pranzo al sacco. Il costo è di 6 euro/persona per un minimo di 25 partecipanti.

UBICAZIONE DELL’AZIENDA AGRICOLA
L’azienda agricola Baronchelli è immersa nelle campagne lodigiane, ubicata a Borgo San Giovanni, frazione Ca’ dell’Acqua (LO). L’azienda si trova a 5 km dall’uscita Lodi dell’autostrada A1 MI-BO.

Per informazioni e prenotazioni scrivere a didattica@aziendaagricolabaronchelli.com.

SCARICA SUBITO LA SCHEDA PDF DI ADESIONE
Uscita Didattica
alla cascina Baronchelli


Baronchelli ss soc agricola Cascina Ca’ dell’Acqua
© 2015 Tutti i diritti sono riservati | Cookie & Privacy | P.I.10543430150
Borgo S Giovanni LODI Tel. 339 887 7407
E-mail:
info@aziendaagricolabaronchelli.com

Baronchelli ss soc agricola Cascina Ca’ dell’Acqua
© 2015 Tutti i diritti sono riservati | Cookie & Privacy | P.I.10543430150
Borgo S Giovanni LODI Tel. 339 887 7407
E-mail:
info@aziendaagricolabaronchelli.com